martedì 9 ottobre 2012

FAVOLE CON LA MORALE: ARIANNA ARIEL E I CONSIGLI DELLA NONNA

C'era una volta, in un piccolo paesino di mantagna, una bambina di nome Arianna che abitava in una casetta insieme a sua mamma Jole, suo babbo Bacco, e sua sorella Ariel.
Un giorno,mentre fuori nevicava forte, la piccola Arianna giocava felice con Ariel in casa; giocavano a truccarsi, come se fossero due ragazze grandi, e senza preoccuparsi di quello che la  mamma aveva detto loro, cioè non farlo, si passavano il rossetto sulle labbra, si mettevano il fondotinta e si davano il rimmel.
A un certo punto la mamma, che era in cucina a preparare la cena, disse alle bambine: "Cosa state facendo"
Arianna rispose: "Niente mammina stiamo leggendo un libro" e si mise a ridere piano piano con la sorella.
La mamma disse "Ok mi raccomando non giocate con i miei trucchi, perchè alle bambine piccole fanno male alla pelle"
Arianna rispose "Non ti preoccupare mammina" così che mamma continuò a cucinare tranquilla.
"Arianna?", esclamò sottovoce Ariel con aria preoccupata, "Ti ricordi cosa ci ha detto la nonna?"
"Riguardo a cosa" chiese Arianna "riguardo alle bugie?"  "Si" disse Ariel, "La nonna ha detto che per ogni bugia che diciamo si forma un nodino nei nostri capelli"
"Ma non è vero" disse Arianna "non devi credere a tutto quello che dicono i grandi lo fanno per spaventarci e per farci fare ciò che vogliono loro"
"Ma sarà" rispose Ariel con aria dubbiosa e ripresero a giocare.
Venne l'ora di mangiare e affamate corsero a sedersi a tavola, "Cosa si mangia?" chiese Ariel "Arrosto con patate" disse la mammina e poi aggiunse "Ma ve le siete lavate le mani prima di sedervi a cena? Perchè saranno sicuramente piene di microbi " Le bambine si guardarono per un secondo e poi Arianna disse " Si cara mammina con il sapone profumato!" e si mise a mangiare.
Finita la cena le bambine stremate dalla dura giornata chiesero alla mamma di raccontare loro una storia per addormentarsi meglio, ma intervenne il babbo Bacco e disse " Care bambine prima di coricarsi, bisognerebbe lavarsi i denti e farsi un bagnetto, coraggio! Andate in bagno e mentre aspettate la mamma, lavatevi i denti."
Le due bambine corsero in bagno, Ariel fece quello che aveva ordinato il babbo mentre Arianna, la birichina, preferì non farlo.
Quando arrivò la mamma e chiese se si fossero lavate i denti, entrambe annuirono e si buttarono dentro la vasca da bagno piena di acqua tiepida e tanta schiuma.
La mamma le insaponò, lavo e asciugò i loro lunghi capelli e quando furono asciutte, prese il pettine e incominciò a pettinarle solo che, mentre nei capelli di Ariel il pettine scorreva via veloce, nei capelli di Arianna si fermava impigliandosi nei nodi che si erano formati in seguito a tutte le bugie che aveva detto.
Quando la mamma se ne accorse, capì che la figlia le aveva mentito per tutta la giornata, quindi la mise in punizione per tutto il mese!!!

MORALE DELLA FAVOLA.

E' inutile mentire a chi è più grande e più esperto di te PRIMA O POI TUTTI I NODI VENGONO AL PETTINE





Scritta da   Borzani Alessio












NOTA SUL COPYRIGHT.  Attenzione quest'opera è protetta dal diritto   d'autore. Sarà perseguita ogni riproduzione non autorizzata.












Nessun commento:

Posta un commento